16 February 2017

Il premio Bella per giovani autori italiani e russi

C' tempo fino al 20 febbraio per partecipare e quest'anno una sezione è dedicata a Tonino Guerra

Il Comitato organizzatore del premio letterario russo-italiano “BELLA”, che si svolge con il sostegno dell’Agenzia Federale per la stampa e le communicazioni di massa, ha annunciato l’apertura della quinta edizione del Premio e l’inizio dell’accettazione delle opere per il Premio dell’anno 2016. Il Premio viene consegnato in tre categorie: “Poesia in lingua russa”, “Saggio critico-letterario o biografico sulla poesia contemporanea”, “Poesia in lingua italiana”.

 

Il premio letterario russo-italiano “BELLA” è stato istituito nel 2012 in memoria della grande poetessa russa del XX secolo Bella Akhmadulina a testimonianza del particolare legame della sua opera con l’Italia e per celebrare la coesione umanistica tra la cultura italiana e russa, con lo scopo di sostenere e incoraggiare la giovane poesia in russo e in italiano.

 

Il premio poetico è unico perché, in primo luogo, viene consegnato per una poesia a un giovane poeta fino ai 35 anni compresi; in secondo luogo, ha due giurie con pari diritti, una italiana e una russa; in terzo luogo, è l’unico premio che segnala il migliore saggio critico dell’anno dedicato alla poesia contemporanea. La cerimonia della premiazione dei vincitori si svolge in Russia o in Italia a turno.

 

I Fondatori del Premio: l’ Associazione “Amici di Tarussa, assistenza allo sviluppo” (Russia), l’Associazione “Conoscere Eurasia” (Italia), la rivista “Inostrannaja Literatura” (“Letteratura Straniera”) (Russia), l’Istituto Letterario A.M. Gorkij (Russia), il Ministero della cultura della regione di Kaluga (Russia).

 

Ogni anno l’autorevole giuria professionale guidata dal famoso critico letterario, presidente della fondazione “L’iniziativa letteraria russa” Natalia Ivanova e il professore della letteratura russa all’Università di Pisa, specialista della storia della letteratura russa del XVIII secolo, Stefano Garzonio, sceglie le opere dei migliori autori russi e italiani.

 

Nel 2017 gli eventi nell’ambito del Premio letterario russo-italiano “BELLA”  avranno luogo in marzo-aprile nelle città Pennabilli, Urbino (Italia), Mosca (Russia) per commemorare:

  • il giorno internazionale della poesia, i giorni di memoria di Tonino Guerra, per segnalare l’amicizia e la collaborazione di Tonino Guerra e Bella Akhmadulina (marzo del 2017);
  • l’anniversario di 80 anni dalla nascita di Bella Akhmadulina (aprile del 2017).

 

Nel 2017 il Premio viene consegnato anche nella categoria di Tonino Guerra “L’ottimismo è il profumo della vita” per un’opera in russo e un’opera in italiano (pubblicate nel 2016). Le opere per il Premio nella categoria di Tonino Guerra vengono proposte dall’Associazione Culturale Tonino Guerra tra le opere in tre categorie annunciate prima (tendendo in considerazione le raccomandazioni della giuria russa e quella italiana), un’opera in lingua russa e un’opera in lingua italiana, il contenuto delle quali è segnato dall’ottimismo.

I vincitori del premio letterario russo-italiano “BELLA”  nelle prime tre categorie riceveranno: il compenso finanzario, i diplomi, l’invito alla cerimonia solenne della premiazione dei vincitori del Premio (con viaggio e alloggio prepagati), il ricordo del Premio: la statuetta (una copia diminuita del monumento a Bella Akhmadulina situato nella città Tarussa, opera di Boris Messerer, membro dell’Accademia delle Belle Arti della Federazione Russa, rinnomato artista della Federazione Russa, vincitore di due premi nazionali della Federazione Russa).

 

I vincitori nella categoria di Tonino Guerra “L’ottimismo è il profumo della vita” riceveranno: il compenso finanzario, i diplomi, l’invito alla cerimonia solenne della premiazione dei vincitori del Premio (con viaggio e alloggio prepagati), il ricordo del Premio: i mosaici fatti dal maestro italiano Marco Bravura in base ai pastelli di Torino Guerra.

 

Qui di seguito il BANDO DELL'EDIZIONE 2017

 

REGOLAMENTO

del premio letterario russo-italiano “BELLA”

 

1. Disposizioni generali

1.1. Il presente Regolamento stabilisce la modalità e le condizioni della proposizione delle opere per il premio letterario russo-italiano “BELLA” (in futuro denominato Premio), l’attività del Comitato organizzatore e della Giuria, l’ammontare del Premio e la modalità della premiazione dei vincitori.  

 

1.2. Il Premio  stato istituito sull’iniziativa dell’Associazione “Amici di Tarussa – assistenza allo sviluppo”. Stato del Premio: è il Premio umanistico non statale.

 

1.3. I fondatori del Premio:

  • Associazione “Amici di Tarussa, assistenza allo sviluppo” (Russia);
  • Associazione “Conoscere Eurasia” (Italia);
  • Rivista “Inostrannaja Literatura” (“Letteratura Straniera”) (Russia);
  • Istituto Letterario A.M. Gorkij (Russia);
  • Ministero della cultura della regione di Kaluga (Russia).

 

1.4. Gli scopi e gli obiettivi del Premio:

• conservazione della memoria della grande poetessa del XX secolo, Bella Akhmadulina, in Russia; 

• sostegno dell’attività dei giovani poeti russi e italiani; 

• richiamo dell’interesse alla poesia contemporanea russa in Italia e alla poesia italiana in Russia;  

• allacciamento dei contatti culturali più stretti nell’ambito della letteratura tra la Russia e l’Italia;

• conservazione della continuità nella poesia, del legame tra diversi periodi storici.

 

1.5. Il Premio viene consegnato ogni anno in tre categorie:

• “Poesia in lingua russa” – per gli autori in lingua russa;

• “Saggio critico-letterario o biografico sulla poesia contemporanea” – per gli autori in lingua russa;

• “Poesia in lingua italiana” – per gli autori in lingua italiana.

 

1.6. Nel 2017 il Premio viene consegnato anche nella categoria di Tonino Guerra “L’ottimismo è il profumo della vita” per un’opera in russo e un’opera in italiano tra le opere scelte per le tre categorie (art. 1.5).  

 

2. Proposizione delle opere per il Premio
2.1. Possono essere proposti per il Premio:

А) Un’opera poetica autonoma nella categoria “Poesia in lingua russa”, per gli autori in lingua russa dell’età fino ai 35 anni compresi;

B) Un saggio sulla poesia contemporanea nella categoria “Saggio critico-letterario o biografico sulla poesia contemporanea”, del volume fino a 1,5 foglio a stampa (senza limitazioni di età);

C) Un’opera poetica autonoma nella categoria “Poesia in lingua italiana”, per gli autori in lingua italiana dell’età fino ai 35 anni compresi;

D) Le opere autonome nella categoria di Tonino Guerra “L’ottimismo è il profumo della vita” per una poesia in russo e una poesia in italiano tra le opere scelte per le tre categorie (art. 1.5).

 

2.2. Le opere per il Premio nelle categorie in lingua russa (art. 2.1. А e 2.1. В) possono essere proposte dalle redazioni delle riviste letterarie, le case editrici, le associazioni letterarie, i poeti e i critici famosi (in futuro denominati Nominatori). L’elenco dei Nominatori invitati per proporre le opere è stabilito dal Comitato organizzatore del Premio.

2.2.1. I Nominatori hanno il diritto di proporre le opere di 2 autori che sono state pubblicate per la prima volta durante l’anno che precede l’anno della premiazione.

2.2.2. Per includere nell’elenco dei candidati al Premio nella categoria “Poesia in lingua russa” si invitano gli autori dell’età compresa tra 18 e 35 anni. Il Nominatore che propone l’autore deve presentare al Сomitato organizzatore i seguenti documenti:

• l’opera poetica in lingua russa (la versione elettronica della sua pubblicazione nel libro o nella rivista con indicazione del suo numero e della pagina);

• la lettera con la proposizione per la partecipazione nel concorso in cui viene indicato l’autore e la sua opera con i dati di pubblicazione;

• breve informazione anagrafica e i recapiti dell’autore. 

2.2.3. Per includere l’autore nell’elenco dei candidati al Premio nella categoria “Saggio critico-letterario o biografico sulla poesia contemporanea” il Nominatore che lo propone deve presentare al Comitato organizzatore i seguenti documenti: 

• il saggio sulla poesia contemporanea (la versione elettronica della sua pubblicazione nel libro o nella rivista con indicazione del numero e della pagina);

• la lettera con la proposizione per la partecipazione nel concorso in cui viene indicato l’autore e la sua opera con i dati di pubblicazione;

• breve informazione anagrafica e i recapiti (e-mail, telefono e indirizzo postale) dell’autore.

 

2.3. Le opere per il Premio in lingua italiana (art. 2.1. C) possono essere proposte direttamente dagli autori delle opere poetiche e anche dalle redazioni delle riviste letterarie, le case editrici, le associazioni poetiche, i poeti e i critici famosi (in futuro denominati Nominatori). Gli autori hanno il diritto di proporre un’opera, i Nominatori – le opere di due autori che sono state pubblicate per la prima volta durante l’anno che precede l’anno della premiazione. 

2.3.1. Per includere nell’elenco dei candidati al Premio nella categoria “Poesia in lingua italiana” si invitano gli autori delle opere in lingua italiana dell’età compresa tra 18 e 35 anni. Gli autori o i Nominatori devono presentare al Comitato organizzatore i seguenti documenti:

• l’opera poetica in lingua italiana (la versione elettronica della sua pubblicazione nel libro o nella rivista con indicazione del numero e della pagina); 

• la lettera con la proposizione per la partecipazione nel concorso in cui viene indicato l’autore e la sua opera con i dati di pubblicazione;

• breve informazione anagrafica e i recapiti (e-mail, telefono e indirizzo postale) dell’autore.

 

2.4. Le opere per il Premio nella categoria di Tonino Guerra “”L’ottimismo è il profumo della vita” vengono proposte dall’Associazione Culturale Tonino Guerra tra le opere in tre categorie (art.1.5.) (tendendo in considerazione le raccomandazioni della giuria russa e quella italiana), che sono state pubblicate per la prima volta in lingua russa o italiana durante l’anno che precede l’anno della premiazione, un’opera per ogni lingua, il contenuto delle quali è segnato dall’ottimismo. 

 

3. Le regole della scelta delle opere per il Premio 

3.1. L’accettazione delle opere per il Premio, le tappe della selezione dei candidati e la presentazione dei risultati del lavoro della giuria vengono fatte ogni anno in corrispondenza con la decisione del Comitato Organizzatore del Premio. Le tappe della selezione delle opera nelle categorie (art. 2.1. А, В e С) sono seguenti:

• annuncio dell’inizio dell’accettazione delle opere per il Premio;

• presentazione delle opere;

• annuncio della short list;

• annuncio dei vincitori  - ogni anno in marzo-aprile;

• premiazione dei vincitori.

 

4. La dimensione e la modalità della premiazione

4.1. I vincitori del Premio letterario russo-italiano “BELLA” nelle categorie (art.1.5.) ricevono:

• il premio pari a 120 000 rubli per ogni categoria (per i vincitori non residenti in Russia la somma uguale in Euro secondo il cambio della Banca Centrale della Federazione Russa il giorno dell’annuncio dei vincitori); 

• i diplomi dei vincitori;

l’invito alla cerimonia solenne della premiazione dei vincitori del Premio (con viaggio e alloggio prepagati);

• il ricordo del Premio: la statuetta, la copia del monumento a Bella Akhmadulina situato nella città Tarussa.

 

4.2. Nella categoria di Tonino Guerra “L’ottimismo è il profumo della vita” i due vincitori ricevono:

• il premio pari a 120 000 rubli (per i vincitori non residenti in Russia la somma uguale in Euro secondo il cambio della Banca Centrale della Federazione Russa il giorno dell’annuncio dei vincitori); 

• i diplomi dei vincitori;

• l’invito alla cerimonia solenne della premiazione dei vincitori del Premio (con viaggio e alloggio prepagati);

il ricordo del Premio: i mosaici fatti dal maestro italiano Marco Bravura in base ai pastelli di Torino Guerra.

 

4.3. I partecipanti della short list ricevono:

• i diplomi dei partecipanti;

• l’invito alla cerimonia solenne della premiazione dei vincitori del Premio (senza viaggio e alloggio prepagati).

 

4.4. La premiazione si svolge ogni anno durante gli eventi speciali in Russia o in Italia su decisione del Comitato organizzatore.

 

4.5. La data e il luogo della cerimonia della premiazione sono stabiliti dal Comitato organizatore ogni anno entro il 30 marzo. 

                                                                      

5.  La giuria del Premio

5.1. Il Comitato organizzatore del Premio che include i rappresentanti della parte russa e quella italiana forma due giurie di uguale importanza, quella russa e quella italiana, che contano 5 persone in ogni giuria.

 

5.2. Ogni anno 2 membri della giuria vengono sostituiti. Il lavoro della giuria dalla parte russa e quella italiana si svolge contemporaneamente e nella modalità uguale. 

 

6. Il lavoro del Comitato organizzatore

6.1. Il Comitato organizzatore è il principale organo amministrativo del Premio e viene formato dai Fondatori del Premio; sulla proposta dei Fondatori possono farci parte anche i rappresentanti degli enti esterni e le persone indipendenti. 

 

6.2. La composizione del Comitato organizzatore può essere cambiata su decisione dei Fondatori del Premio.

Condividi su
Parco Poesia