2 May 2014

Bellezza fuggitiva dallo sguardo improvviso

Oggi Franco Buffoni ci fa leggere una sua versione splendida di Baudelaire

Lui passava

 

C’era la strada intorno brulicante.

Lungo lungo di nero vestito e maestoso

A suo modo ma sciolto nella giacca slacciata

Sul maglione nero a dolce vita,

 

Lui nobile e agile passava

Con la sua falcata straordinaria. E io bevevo

Pazzo nei suoi occhi - cielo livido

Dove nasce l’uragano - la dolcezza che affascina

 

E il piacere che uccide. Un lampo e poi la notte.

Bellezza fuggitiva dallo sguardo improvviso:

La vita mi hai ridato. E ti rivedrò solo nell’eternità?

 

Ben lontano da qui e troppo tardi. O forse mai.

Perché non sai dove vado e io non so dove vai.

Eppure l’hai capito che io ti avrei amato.

 

da Charles Baudelaire (ricreazione)

Versione di Franco Buffoni

 

Condividi su
Franco Buffoni