21 April 2014

Aula Poesia, le parole hanno preso fuoco

Il laboratorio è stato un successo, già da questo mese partono le nuove iniziative del Centro di Poesia Contemporanea

Il progetto Aula Poesia 1 - L’incendio delle parole è un laboratorio di poesia in diretta, raccontata e messa in discussione da chi la scrive già da molto tempo e da chi muove i primi passi in questa direzione. Si è tenuto nell’Aula Pascoli del Dipartimento di Filologia classica e Italianistica dal 18 febbraio al 18 marzo 2014, tutti i martedì pomeriggio. In questa sede, giovani poeti hanno presentato agli studenti poeti affermati di diversa provenienza. Si sono aperte finestre su mondi come quello della canzone, con Umberto Fiori, del teatro, con Mariangela Gualtieri, e passaggi a metà, con le sperimentazioni di Lello Voce. Non è mancato l’apporto più tecnico e teorico di professori nella loro duplice veste di poeti affermati, Alberto Bertoni e Paolo Valesio, che si sono messi a nudo raccontando il proprio modo di comporre agli studenti che incontrano solitamente a lezione. La dimensione della poesia pura è stata illustrata da nomi importanti come quelli di Claudio Damiani, Francesca Serragnoli, e Davide Rondoni. I ragazzi, 60 iscritti più eventuali visitatori a seconda degli incontri, hanno potuto ascoltare e confrontarsi con figure di spicco che hanno risposto ai loro dubbi e curiosità, in un clima sperimentale da bottega di poesia. Soprattutto, hanno avuto la possibilità di proporre i loro primi lavori, ricevendo suggerimenti e indicazioni dagli stessi poeti su come potersi muovere e su quali aspetti migliorare. Valerio Grutt ha fatto da guida in questo percorso fra scrittura, musica e voce, iniziando un dialogo fra studenti e poeti che continuerà nelle numerose iniziative organizzate dal Centro di poesia. A partire da questo mese, sarà organizzato il Certamen, un concorso di per gli studenti dell’Università e Oven, una rassegna di due giorni che si terrà in giugno e che sarà annunciata da flashmob e versi grafici nelle strade e sul web. Questi eventi così partecipati sono la dimostrazione del fatto che c’è una vera esigenza di parole che vadano oltre alla fulminea comunicazione e il bombardamento mediatico, che si sente il bisogno di tornare sul vero senso delle cose per comprendere la nostra vita. E in questo la poesia gioca un ruolo fondamentale. 

Per info

www.centrodipoesia.it
 
Condividi su
Tania Nelli