27 May 2016

Vivere a crepapelle

Tra i semifinalisti del Premio Rimini oggi vi facciamo leggere l'avvocato trentenne Francesco Tripaldi

FRANCESCO TRIPALDI è nato nel 1986 a Tricarico (MT), vive e lavora a Milano, è avvocato. E’ incluso nelle antologie del concorso letterario Coop for Words  2012 e 2015 (Edizioni Bohumil e Fernandel), nell’antologia del Premio Zucchi, edita da VEdizioni 2013, e in “Viaggi di Versi 2012”, antologia edita dalla Casa Editrice PAGINE di Roma.

 

 

 

Da VIVERE A CREPAPELLE

 

 

IL NOSTRO AMORE È UN TAPPO ROSSO NELLO STOMACO DI UN GABBIANO

 

Il nostro amore è un tappo rosso

nello stomaco di un gabbiano:

tutto ciò che resta

dopo una vita in volo,

la notte che si dissolve

come un fondo... >>

Parco Poesia
26 May 2016

Adesso non parlerò dei fiori

Oggi Antonio Nazzaro ci fa leggere il poeta e traduttore Argentino Lucas Margarit

Lucas Margarit, Argentina. E’ laureato in Filosofia presso l'Università di Buenos Aires, la sua tesi verteva sulla poesia di Samuel Beckett. E’ un poeta, professore e ricercatore nel dipartimento di letteratura inglese presso la UBA. Ha un master sulla traduzione e auto-traduzione nell'opera di Samuel Beckett e dirige un progetto di ricerca UBACyT sui testi utopici inglesi del XVIII secolo proseguimento  di uno anteriore dedicato ai secoli XVI e XVII. Ha pubblicato i seguenti libri di poesia: ,Círculos y piedras, Lazlo y Alvis y El libro de los... >>

Antonio Nazzaro
25 May 2016

Tre giovani poeti entrano in classe

All'Istituto Peano di Firenze la vincitrice del Premio Rimini Irene Paganucci, Andrea Donaera e Giuseppe Nibali Venerdì incontrano gli studenti e il pubblico

Quando la poesia contemporanea entra a scuola succedono cose sorprendenti, lo dimostra il nostro Premio Rimini, in cui sono 500 studenti delle scuole superiori a scegliere tra i sette finalisti il manoscritto che vogliono vedere pubblicato, quello che l'anno dopo - divenuto libro edito - sarà donato ai 500 studenti della nuova giuria. Quest'anno hanno scelto Irene Paganucci, il suo "Mentre si mettono a posto le cose" sarà pubblicato dall'editore Walter Raffaelli, che tra i nostri editori convenzionati aveva scommesso su di lei.

Venerdì, proprio nella sua... >>

Parco Poesia
24 May 2016

Print & Poetry in mostra a Vivarium

Il cofanetto "La notte stampa" realizzato per Letti di notte e la Art Night è esposto nella prestigiosa mostra di cui oggi si presenta a Ca' Foscari il catalogo

L'anno scorso per Letti di Notte di Marcos y Marcos e la Art Night dell'Accademia di Belle Arti di Venezia, Print & Poetry ha realizzato la prima edizione di "La notte stampa", sei giovani artisti e sei giovani poeti, all'interno dei laboratori di garfica e stampa dei prof. Giovanni Turria e Diana Ferrara, hanno realizzato piccole opere d'arte e versi davanti agli occhi dei visitatori. Ne è nato un prezioso cofanetto che in anteprima è esposto a Venezia in questi giorni nell'ambito della grande mostra Vivarium, visitabile fino al 28 Maggio.

 

Nata nel 2014 a cura... >>

Parco Poesia
23 May 2016

non mi sta in mano il tempo

La poesia della settimana è di Anna Maria Carpi, ci parla del tempo e delle sue metafore

QUANDO AVRÓ TEMPO dico
e so che non l’avrò:
mai l’afferro o lo fermo,
non mi sta in mano il tempo,
palpita stride becca vola via.

E io che intanto
ingombro questa casa come un bimbo
che sparge intorno i giochi
e di far ordine non è mai il momento
e nemmeno è capace, se non viene sua madre.

 

 

Anna Maria Carpi

da E io che intanto parlo

Marcos y Marcos, 2016

 

Foto di Dino Ignani

Anna Maria Carpi
18 May 2016

Inquieta alleanza di Tommaso Meozzi

Anche oggi vi facciamo leggere uno tra i semifinalisti del Premio Rimini

Tommaso Meozzi è nato nel 1984 a Bagno Ripoli (Fi), laureato in Italianistica, poi in Filologia Moderna all'Università di Firenze, dal 2012 è iscritto al dottorato internazionale (Firenze-Paris IV Sorbonne- Bonn) "Miti fondatori dell'Europa nelle arti e nella letteratura", con una tesi sulle anti-utopie nel Novecento e negli anni Duemila. Nel 2010 gli è stato assegnato il premio di poesia Lerici Pea-sezione giovani. Del 2010 è anche la sua prima raccolta di poesie, La superficie del giorno (Le Cáriti Editore), vincitrice, nel 2013, del premio Contini... >>

Parco Poesia
18 May 2016

Nel nadir dei suoi occhi

Oggi con Antonio Nazzaro vi presentiamo Alejandra Craules Breton, la giovane poetessa messicana che vive da alcuni anni in Italia

Alejandra Craules Breton (Messico, 27 Giugno 1975) vive a Fiume Veneto. Ha studiato Lettere Spagnole e Scrittura Creativa. Nel 2003 ha vinto il premio nazionale di poesia assegnato dall’Istituto Messicano della Gioventù con il suo libro Palabras Fertiles. Ha pubblicato Puntos cardinales e Dragonerias y Laberintos. Le sue poesie sono state incluse in diverse antologie poetiche in diversi paesi: El sol desmantelado (Messico),Universos Diversos (Spagna), Korsi e hapur (Albania) , L’amore del giglio e Nella gioia del corpo abitato (Italia). Ha frequentato il centro... >>

Antonio Nazzaro
18 May 2016

Un nuovo festival di poesia internazionale a Forlì

L'orecchio di Dioniso, diretto da Walter Valeri e con il coordinamento di Matteo Zattoni, presenta autori da tutto il mondo
La mappa di carta

 

Il giornale anima il mattino.

In bianco e nero questo mondo svela il suo dettato:

un volto netto, dai tratti svaniti

si dissolve in una notte opaca; una rivolta

nella città accanto; un delitto

fra neri di innumerevoli teschi

fioriti di biancore – sul bianco.

Che s’insinua nel corpo e vuole

scavarsi un’uscita?

 

E noi come ci dissolviamo?

 

Scatta l’otturatore. Tutto si fa nero.

s’infrange nella sua gabbia il mattino

si ferma il ghetto, il corpo

occultato, le braccia spalancate

come una gruccia di fili.  Una scatola di legno

con... >>

Parco Poesia
17 May 2016

Amare sempre amare tutto

Una poesia di Giuseppe Conte per iniziare bene la settimana

L’AMOUR TOUJOURS

 

A Giuseppe Ungaretti e a Henry Miller

 

Amare sempre

amare tutto

l’alba e il tramonto

il seme e il frutto

le onde quando infuriano

la geometria delle stelle

le api dentro i calici

gli sciami delle farfalle

le nuvole che volano

e si addensano in cielo

il vento e la siccità

la grandine ed il gelo

il vino dentro la botte

lo sperma della notte

amare sempre

amare tutto

la rovina e la crescita

la gioia e il lutto

la carne che ti scardina

l’angelo che ti sfiora

la giovinezza torbida

l’esitante vecchiaia

il dio dell’invisibile

dovunque egli ti appaia

amare nei suoi... >>

Giuseppe Conte
12 May 2016

Come farti ritornare

Oggi tra i semifinalisti del Premio Rimini leggiamo Francesco Zani

Francesco Zani è nato a Cesena nel 1991 e dopo essersi laureato in Filosofia all’Alma Mater di Bologna si è specializzato in Editoria e Scrittura alla Sapienza di Roma. È un giornalista pubblicista e collabora con la redazione sportiva del Corriere Romagna dal 2010. Da novembre dirige il portale TuttoCesenaWeb all’interno del circuito on-line della Gazzetta dello Sport. È stato autore de Il gigante di Basket city (Italica Edizioni, 2013) e Vasco: siamo solo io (Italica Edizioni, 2014). Attualmente lavora come autore in una casa di produzione televisiva, non ha mai... >>

Parco Poesia
12 May 2016

E pensi che la tua casa è dove il tuo cuore abita

Oggi vi facciamo leggere Mario Bojórquez, uno dei più importanti poeti messicani contemporanei che proprio in questi giorni era in Italia per un tour di letture

Mario Bojórquez (Sinaloa, Messico, 24 di marzo 1968)  Scrittore autodidatta, come egli stesso si definisce avendo concluso solo le scuole dell'obbligo, ma questa apparente lacuna non lo ha fermato, consapevole che non è necessario essere un accademico per essere un poeta. E’ autore di libri di poesie, saggi e traduzioni, i suoi lavori hanno vinto numerosi premi: Premio Estatal de Literatura de Baja California (1991), il Premio Nacional de Poesía Clemencia Isaura (1995), il Premio Nacional de Poesía Enriqueta Ochoa (1996), il Premio... >>

Antonio Nazzaro
11 May 2016

La poesia è un luogo

Questa sera alle 21:00 a Villa Mussolini a Riccione la conferenza di Roberto Galaverni, ecco alcuni testi da lui selezionati

Il rapporto tra poesia e luogo è tema privilegiato dell'analisi di Roberto Galaverni fin dai suoi esordi come critico, lo si può leggere in controluce nell'antologia "Nuovi poeti italiani contemporanei" (Guaraldi 1996) in cui appena trentenne il critico segnala alcuni autori appartenenti alla propria generazione e a quella immediatamente precedente, e già intercetta in alcuni coetanei il tema centrale di un paesaggio preciso: così è per la Cattabiano di Antonio Riccardi ne "Il profitto domestico", così pure per Fraturno di Claudio Damiani e per le terre... >>

Parco Poesia